Roberto Pugliese
Aritmetiche architetture sonore speaker, cables, metal cables, computer, audio composition.
2012



This work is part of an inquiry into the relationship between architectonic space and sound conveyed by mathematical laws. Numerous speakers of various dimensions and power capacity are suspended in the exhibition space by braided steel cables anchored to the walls. The speakers are connected to a multichannel audio reproduction system through which is transmitted a composition consisting of synthetic sounds and sound samples. These are elaborated with software that the artist constructed ad hoc and which make use of data related to the architectural measurements of the room hosting the work, to the acoustic resonance present in the room itself, and to the length of the steel cables to which the speakers are fixed. In this way there is created a multisensory environment in which there exists a great coherence between the visual aspects and
those of sound.



Il lavoro è parte di una ricerca sul rapporto tra spazio architettonico e suono veicolato da leggi matematiche. Nell’ambiente espositivo sono sospesi, mediante cavi di acciaio intrecciato ancorati alle pareti, numerosi speaker di diverse dimensioni e potenza. Gli speaker sono collegati ad un sistema di riproduzione audio multicanale attraverso il quale è diffusa una composizione sonora realizzata mediante suoni sintetici e campionati. Questi suoni sono elaborati mediante software realizzati ad hoc dall’artista che, utilizzano dati relativi alle misure architettoniche dell’ambiente ospitante il lavoro, alle risonanze acustiche presenti nell’ambiente stesso e alle lunghezze dei cavi di acciaio ai quali sono fissati gli speaker. In questo modo si viene a creare un ambiente multisensoriale nel quale esiste un’estrema coerenza tra aspetto visivo e sonoro.